Montagne russe castello

November 5, 2017

AS CASTELLO:

Marinelli, D'Aloia, Pusterla (Nicastri), Zanini, Pirovano, Reclari, Manicone, Roncoroni, Salerni, Felici (Arnaboldi), Pasini

 

Come un ciclista in una tappa di montagna il Castello è andato in fuga, ha guadagnato una posizione di tutto rispetto e poi, metro dopo metro, si è fatto riprendere, facendosi poi beffare nel finale, in volata. La squadra di Copelli si conferma, ancora una volta, a due facce e soprattutto incapace di gestire gli interi novanta minuti. Ieri i padroni di casa hanno interpretato al meglio i primi quarantacinque minuti, giocando un calcio da leccarsi i baffi. Nei secondi, invece, sembrava un'altra squadra e la rimonta del Cadenazzo è stata la conseguenza di ciò. Peccato, perché ancora una volta a tratti si è vista una grande squadra. Sicuramente finora il Castello ha raccolto meno di quanto ha seminato, ma serviranno dei correttivi per potesi confermare a buoni livelli per tutto l'incontro. Le montagne russe sono adrenaliniche, ma non sempre è positivo!

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post recenti

August 13, 2019

March 15, 2019

March 15, 2019

November 26, 2018

November 19, 2018

November 15, 2018

November 6, 2018

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square